Il processo di pulizia nei trattamenti termici

Come avete già capito dal titolo, in questo articolo del mese di settembre, abbiamo pensato di affrontare l’argomento tanto discusso negli ambienti automobilistici, aerospaziali, ma non solo, della pulizia delle superfici di particolari in acciaio.

Oggi infatti tale fase rappresenta un passaggio nel processo dei trattamenti termici, molto delicato; per soddisfare i requisiti qualitativi sempre più alti, richiesti dalle aziende produttrici, sono necessarie, conoscenza delle problematiche, esperienza ed una costante manutenzione e calibrazione degli impianti interessati.

Di seguito, elenchiamo solo alcune delle principali casistiche, che si possono verificare, dopo il trattamento termico:

Problema: Residuo solido giallo

Motivo: Contaminazione nella fase di risciacquo nel lavaggio dopo tempra dovuto a una concentrazione eccessiva di detersivo a base di silicato nella vasca di risciacquo.


Problema: Decolorazione (marcature chimiche di bruciatura)

Motivo: Scarsa pulizia prima del trattamento termico provocata da residui di detersivo rimasti nei pezzi dopo le lavorazioni meccaniche.


Problema: Residuo alcalino bianco

Motivo: Residuo bianco (carbonato) sui filetti di un bullone trattato termicamente risultante dalla alta concentrazione di carbonato nel serbatoio di risciacquo durante la fase di lavaggio previa al trattamento termico.


Problema: Macchie caustiche

Motivo: Si osservano macchie sulla superficie del pezzi trattati risultanti sostanzialmente da residui di detergente caustico e/o da solventi clorurati e/o da calcio che sono rimasti dopo il lavaggio prima del trattamento termico, che sono bruciati durante la fase di austenitizzazione.


Problema: Ruggine all’interno dei particolari trattati ad induzione

Motivo: L’analisi della ruggine all’interno del pezzo rileva grandi quantità di sodio, potassio e zolfo dovuto a un residuo di detergente alcalino a base di idrossido di potassio (potassa caustica) o solfato di sodio prima del trattamento termico.


Problema: Macchie di olio di tempra sui particolari

Motivo: L’analisi delle macchie rilevano la presenza di calcio e zolfo. Queste macchie rilevano addirittura la progressione della fase vapore dell’olio durante la tempra. La causa più probabile è un olio di tempra con un alto numero di acidità.

Bibliografia e referenze:

[1] Cleaning for Heat Part 1. – D. Scott MacKenzie, FASM*, Mark Fretz, and Don Schuster – Heat Treating Progress